#EDUBLOG:"SIETE SINCERI CON VOI STESSI E CON IL VOSTRO CANE? VI RACCONTATE LA VERA REALTÀ?

🔵🐶💛Sin da quando siamo bambini iniziamo a prendere delle decisioni. Sembra incredibile, ma lo facciamo anche da piccoli: decidiamo se prendere un gioco o un altro, quale gusto di gelato preferiamo, ecc. 🔵Allo stesso modo iniziamo a crearci dei racconti/spiegazioni su ciò che ci accade attorno o per spiegare eventi incomprensibili in quel momento. Molte volte, infatti, l’importanza di ciò che viviamo risiede in come ce lo raccontiamo. Siamo dei veri narratori della nostra vita.

Il nostro istinto di sopravvivenza ci porta a distorcere la realtà, in modo da generare dei racconti più edulcorati, che fanno sì che la nostra percezione di ciò che ci circonda e di noi stessi sia più facile, dignitosa e sopportabile.

Uno dei tanti modi attraverso cui distorciamo la realtà si chiama negazione, ed è forse il meccanismo di difesa più classico: non affrontiamo i conflitti o le realtà complesse negando direttamente la loro esistenza, importanza o convincendoci che non ci riguardino. E che cosa succede? Come accade con le dipendenze, la negazione ci impedisce di vedere la verità, non ci lascia liberi e ci porta inevitabilmente a stabilire relazioni con compromessi che spesso ci fanno soffrire e ci vincolano rifiutando aiuti e nuove strategie .



👩‍❤️‍👨🐶Ciò accade anche nelle relazioni con i nostri animali, spesso siamo disposti a negare ciò che realmente servirebbe o l'idea di chi è veramente il mio cane per l'ideale che ci siamo imposti precludendo la possibilità di essere felici. Molti comportamenti dei nostri animali vengono confusi, interpretati male, umanizzati. Riflettiamo le nostre emozioni e aspettative su di loro con la pretesa che capiscano i nostri stati d'animo e le nostre richieste. O giustifichiamo comportamenti perché sarebbe troppo difficile ai nostri occhi iniziare un percorso su di noi e sul cane. 🐾Spesso questo capita per la paura di dover cambiare qualcosa nella routine che ci dà sicurezza nonostante il malessere e i disagi che civiamo e tutto ciò perché non vogliamo vedere realmente noi e il nostro cane per quello che siamo e possiamo fare . Senza responsabilità che non gli competono, aspettative, giudizi, ansie. ⭐Basterebbe osservarsi, osservare, ascoltarsi, ascoltare e trovare nuove strategie per vivere al meglio la nostra relazione con noi stessi e il nostro animale. Come ben disse Carl Jung: “Quello che neghi ti sottomette, tutto quello che accetti ti trasforma“.🙏⭐💟






16 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

contattaci

edudogitalia@gmail.com

Tel: +39 351 789 2333

© 2020 by E77E